Search
Thursday 6 May 2021
  • :
  • :

Bonsai: come e perché acquistarlo

La cura di una pianta come il bonsai viene in alcuni casi associata ad una terapia. Infatti è emerso che fattori come l’aspetto spirituale, la qualità della vita e la pazienza migliorano notevolmente. Quasi il 95% delle persone, sottoposte alla bonsai-terapia, hanno mostrato miglioramenti sul loro stato generale. Si possono delineare dei principi e dei benefici base legati alla cura del bonsai, vediamo i principali insieme:

  • è una terapia del tutto naturale e alla portata di chiunque, infatti non servono ne persone qualificate ne una spesa economica, escluso naturalmente l’acquisto della pianta.
  • si tratta di un ottimo hobby, può essere portato avanti anche da persone che per colpa di problemi fisici o per mancanza di tempo non possono dedicarsi ad altre attività come lo sport.
  • avere un bonsai a casa migliora la qualità dell’aria, in quanto agisce da purificatore.
  • in generale come tutte le piante, il bonsai allieva lo stress e l’ansia, donando tranquillità e pace alla persona.

 

Tipologie di Bonsai

Tre grandi categorie in cui possiamo suddividere i bonsai sono le seguenti:
bonsai da interno, bonsai da esterno e bonsai da fiore.

I primi si adattano facilmente alle condizioni domestiche, sia per quanto riguarda la luce sia per il fattore climatico. Tuttavia se la vostra casa non è particolarmente illuminata la cosa migliore da fare è quella di acquistare una lampada per piante, la quale sarà in grado di mimare i raggi solari.

Invece per l’esterno, dove le condizioni sono diverse, bisognerà adottare un’altra strategia, infatti per annaffiare non bisognerà assolutamente seguire una routine. L’irrigazione deve essere effettuata a seconda delle condizioni climatiche giornaliere, ad esempio in una giornata particolarmente calda la pianta dovrà venire bagnata più volte, mentre in altri casi dovrà essere irrigata non più di una volta a settimana.

Infine per i bonsai da fiore, l’unica cosa da fare sarà quella di identificare, già al momento dell’acquisto, a quale delle due precedenti categorie appartengono, in modo da sapere come comportarsi. L’unica accortezza di questa tipologia di pianta è l’illuminazione, la quale deve essere abbastanza elevata da permettere una sana crescita del fiore.

Come comportarsi con un Bonsai

Quando si vuole acquistare un bonsai, la cosa più importante di cui bisogna assicurarsi, è quella di avere a casa un ambiente adatto alle esigenze della pianta.
Inoltre un altro aspetto importante consiste nella messa in vaso del Bonsai, che deve essere effettuata in modo coretto e nelle giuste tempistiche. Per esserne sicuri dovete aspettare che la terra diventi completamente asciutta, dopo potrete procedere alla rimozione del panetto dal vaso. Se le radici sono avvolte in maniera omogenea e non si sgretolano o perdono pezzi, vuol dire che il rinvaso è stato fatto correttamente.
Tuttavia è importante avere un buon terriccio così da garantire una giusta areazione per assicurare ossigeno alle radici e allo stesso tempo mantenere una buona ritenzione idrica. Oltre a questo per avere un bonsai sano e duraturo bisogna prendere in considerazione anche la posizione in cui ubicarlo. Senza alcun dubbio deve essere collocato in una zona abbastanza luminosa, ma soprattutto non deve essere alla portata di sbalzi di temperature e neanche di una umidità eccessiva.
La posizione del bonsai, però, deve cambiare nel corso dell’anno, in base alle stagioni. Infatti in primavera ed estate, quando le temperature sono più calde, la pianta può rimanere fuori all’aperto. Invece in autunno e inverno, quando fa più freddo, è altamente consigliato mettere il bonsai in un luogo riparato, soprattutto se si tratta di una varietà delicata.

 

Dove acquistare un bonsai

Noi vi consigliamo di rivolgervi allo shop online di Bonsaito, negozio torinese che da anni vende i piccoli alberi. Sul loro store troverete moltissime specie e tutto ciò di cui avrete bisogno per mantenere la vostra nuova pianta.