Search
Saturday 28 November 2020
  • :
  • :

Eros e cibo: collegati da un filo conduttore

Lo sa la scienza, lo sa il cinema, lo sanno tutti: il cibo e l’eros sono due elementi apparentemente eterogenei ma in realtà sono collegati da un filo conduttore. Il rapporto intercorrente tra l’intimità e il modo di mangiare è stato pertanto spunto per un nuovo studio scientifico che ha potuto dare risposta ad una domanda secolare. Ovvero, quello che mangiamo può influenzare le prestazioni sotto le lenzuola?

La spiegazione della scienza

Il Dott. Andrea Militello, andrologo e urologo romano, ha spiegato il valore di alcuni cibi, e il loro conseguente tasso erotico. Più nello specifico, il medico ha descritto il contenuto di certi elementi che inficiano positivamente sulle prestazioni sessuali.

Il cibo che si ricollega maggiormente alla passione umana, è quello che prende le sembianze di alcune parti del corpo umano, aumentando così il desiderio sessuale. In generale mangiare sano fa bene al sesso (contrariamente all’alcool e ai piatti spazzatura)  perché aumenta le prestazioni personali. Tra questi cibi ci sono le noci, le fragole, le angurie, le mandorle e il cioccolato.

Le noci

L’urologo ha spiegato che le noci sono molto vantaggiose per i genitali maschili. Esse infatti favoriscono la fertilità, migliorando forma, movimento e vitalità dello sperma. È un cibo dunque che non dovrebbe mai mancare nella dieta degli uomini, soprattutto chi sta in coppia e intende avere un bambino.

Le fragole e i frutti di bosco

I frutti di bosco come fragole e lamponi sono considerati afrodisiaci per natura. I semi contenuti nella polpa infatti hanno un alto contenuto di zinco, minerale cioè che pur non essendo presente ad ampio spettro nell’organismo umano, è fondamentale per la potenza sessuale.

Ovviamente vale sia per gli uomini che le donne: per le donne, più zinco favorisce più produzione di testosterone, il che aumenta dunque la libido; per gli uomini invece lo zinco incise sempre sulla produzione di testosterone, ma favorisce il liquido seminale. L’importanza dello zinco dunque si ricollega soprattutto al fattore concepimento: più c’è zinco in circolo nell’organismo, e più aumenta il liquido seminale, che garantisce la procreazione.

L’avocado e l’anguria

L’avocado è un frutto esotico la cui importanza spesso viene presa sotto gamba. Nel frutto è contenuto infatti l’acido folico che non solo migliora la circolazione del sangue ma stabilizza gli ormoni, aiutato anche dalla vitamina B6. Queste due sostanze incidono sul desiderio sessuale.

Dal suo canto l’anguria, potrebbe essere considerato proprio il vero frutto dell’amore, al posto della banana. Essa infatti aumenta la libido e garantisce alte prestazioni agli uomini. Questo potere è dato dalla citrullina, sostanza che a sua volta rilascia gli aminoacidi e l’arginina nel corpo umano.

Le mandorle e il cioccolato

L’arginina è contenuta anche nelle mandorle che non lo fanno bene al sangue ma anche ai vasi sanguigni. Due componenti essenziali per l’erezione maschile.

Il cioccolato infine è un concentrato di endorfine e serotonina. Sono queste due sostanze che rendono il cioccolato gustoso e amato praticamente da tutti. Si tratta dei due ormoni del buonumore che fanno bene alla salute umana, e che rende l’intimità molto più piacevole.