Search
Monday 19 April 2021
  • :
  • :

Chi scegliere quando si cerca un elettricista a Roma

Un guasto a un elettrodomestico (perché sì, spesso gli elettrodomestici si possono riparare!), ma anche un nuovo punto luce, l’installazione di faretti e lampade, l’installazione di un sistema di allarme… sono innumerevoli le occasioni in cui può essere necessario ricorrere ai servizi di un elettricista.

Le aziende più affidabili in questo campo (a Roma si veda per esempio il sito Elettricista Roma) offrono una gamma completa di servizi, che vanno dal pronto intervento (disponibile 24 ore su 24) alla manutenzione ordinaria, alla verifica della funzionalità di un impianto esistente, all’installazione di dispositivi complessi come gli impianti fotovoltaici o le videocamere di sorveglianza.

Le regolamentazioni vigenti esigono certificazioni rigorose per la messa a punto degli impianti elettrici, non solo industriali ma anche domestici. Per ogni nuovo impianto è obbligatorio farsi rilasciare da un professionista certificato una dichiarazione di conformità alle norme vigenti: ma l’impianto va certificato nuovamente anche ogni volta che si effettuano interventi di manutenzione o rifacimento.

Le cose si complicano ulteriormente se avete intenzione di far realizzare ampliamenti o modifiche importanti: ad esempio se intendete installare delle tapparelle o un cancello elettrico, un dispositivo di domotica o un videocitofono.

Un elettricista sarà anche in grado di assistervi nella progettazione di un impianto completo, nel caso in cui stiate terminando la costruzione di un nuovo edificio o ristrutturando il vostro appartamento. Calcolare il numero e la posizione ideale delle prese, la loro tipologia, pensare ai cavi antenna e alle fonti luminose non è semplice come sembra ad un primo sguardo. La consulenza esperta di un elettricista potrà aiutarvi a:

– scongiurare il rischio di non avere abbastanza prese elettriche per le vostre esigenze (che fastidio tutte quelle multiple e prolunghe che spesso si aggrovigliano sotto le scrivanie o nei punti in cui usiamo gli elettrodomestici!), o di averne troppe;
– scegliere tra prese grandi, piccole, bivalenti e Schuko;
– adottare per ogni ambiente la giusta scelta di punti luce, destreggiandovi tra le innumerevoli possibilità che il mercato mette a vostra dsposizione: lampadari a soffitto, appliques, lampade da terra e da tavolo, faretti;
– predisporre un progetto che tenga conto anche del fattore economico (l’impianto elettrico ha un costo calcolato sul numero dei punti luce) e che presenti il profilo migliore dal punto di vista del rapporto costi/benefici.

Ma come scegliere il professionista o l’azienda a cui affidare il vostro prezioso impianto elettrico? Non sempre è facile scegliere tra le tante proposte sul mercato, talvolta molto diverse per qualità del servizio e tariffe. Tenete comunque presente che una solida realtà in questo settore:

– si avvale di professionisti esperti e certificati;
– ascolta le vostre esigenze e cerca insieme a voi le soluzioni più corrette;
– concorda con voi e comunica chiaramente i tempi tecnici di realizzazione del lavoro;
– produce sempre, su richiesta, preventivi dettagliati, trasparenti ed economici.

Un elettricista esperto, insomma, è davvero un alleato prezioso non solo nell’emergenza, ma nel corso di tutta la vita del vostro progetto, sia esso un appartamento, o un’attività commerciale o industriale, o un laboratorio. Potrà aiutarvi a risparmiare (anche calcolando il contratto d’utenza più consono alle vostre esigenze) e a risolvere elegantemente tutti i piccoli problemi che possono nascere al momento della realizzazione di un impianto.

E potrà assistervi con tempestività per la risoluzione di guasti e malfunzionamenti, con il massimo di efficienza e di sicurezza: non dimentichiamo che l’elettricità rappresenta anche una fonte di energia molto potente e potenzialmente pericolosa, e che in questo campo il fai-da-te è decisamente sconsigliato.