Search
Tuesday 21 May 2019
  • :
  • :

Gettoni d’oro e pulizia all’Università, quali sono i bandi aperti a Roma

La capitale d’Italia, sede centrali di numerosi Enti e uffici pubblici, è uno dei motori principali del settore di bandi e gare nel nostro Paese. Insieme al team di Appaltitalia, il giornale più preciso e aggiornato su questo mondo, siamo riusciti a trovare alcune notizie che possono essere di interesse per le imprese che vogliono ampliare i loro affari grazie agli appalti a Roma che sono al momento disponibili.

Viva la Rai. Iniziamo subito con due appalti promossi dalla nostra televisione pubblica, la Rai, ovvero l’azienda Radiotelevisione Italiana. Il primo riguarda la realizzazione e fornitura “chiavi in mano” di due semirimorchi attrezzati ciascuno con due gruppi elettrogeni da 650 kVA cadauno, capaci di provvedere all’alimentazione di un impianto di ripresa televisiva o di illuminazione scenica. Il valore esatto del bando è 531mila euro, e la durata del contratto è di 130 giorni, e il primo semirimorchio attrezzato deve essere realizzato entro 90 giorni dalla data di decorrenza.

Gettoni d’oro. Più curioso il secondo bando promosso da Viale Mazzini, attinente l’affidamento, mediante accordo quadro, della fornitura e relativo servizio di trasporto di gettoni d’oro per i giochi a premi di RAI. Nel disciplinare è specificato che questi gettoni dovranno essere d’oro con grado di purezza 99,9 % (oro 24 carati), del taglio da 30 euro fino a 20mila euro recanti su ambo i lati il logo RAI. La fornitura prevede: attività di manifattura (coniazione a altre lavorazioni), servizi vari (call center, amministrazione, corrispondenza etc), eventuale fusione dei gettoni per i quali il vincitore richiede il riacquisto e la consegna sul territorio nazionale. Il valore massimo complessivo di gettoni d’oro che RAI potrà richiedere di coniare è pari a trenta milioni di euro nell’arco temporale di un triennio (36 mesi), oltre alle spese di consegna dei suddetti premi sul territorio nazionale quantificate in 24mila euro, IVA esclusa.

Lavori all’Ama. È invece superiore ai 2,7 milioni di euro l’importo complessivo della procedura aperta per i lavori di manutenzione ordinaria edile delle strutture aziendali AMA, per un periodo di 24 mesi e suddivisa in 5 lotti: il primo comprende la zona di Roma Centro, il secondo Roma Nord, poi ancora Roma Est, Roma Sud e Roma Ovest.

L’opportunità per Trenitalia. Restando in ambito lavori, anche Trenitalia ha avviato la ricerca un appalto per la progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori per la realizzazione dell’impianto ACC presso l’IMC ES Roma S. Lorenzo, per un importo complessivo di 3.326.424,51 euro.

Servizi a Tor Vergata. L’Università di Roma Tor vergata ha invece dato il via a una procedura per l’affidamento e l’esecuzione del servizio di pulizia degli edifici, secondo la tempistica prevista dall’Ateneo (ed eventualmente implementata secondo le specifiche proposte dalla ditta risultata aggiudicataria nel progetto tecnico di gara), presso le strutture indicate nel Capitolato tecnico; richiesta anche la fornitura e la distribuzione, in tutti i servizi igienici attrezzati allo scopo, di carta igienica, sapone, asciugamani, dispenser e copri water, nonché la manutenzione ordinaria e straordinaria (compresa la sostituzione) delle apparecchiature presenti nei predetti servizi igienici e il servizio di facchinaggio esclusivamente all’interno delle sedi universitarie da effettuarsi per almeno 80 ore al mese. La durata del contratto è fissata in anni cinque a decorrere dall’avvio del servizio che verrà certificato in un apposito verbale di inizio delle attività predisposto dal Direttore dell’esecuzione del contratto e controfirmato dalle parti, mentre l’ammontare complessivo dell’appalto è stimato in oltre 20 milioni di euro.

Progetto al Bioparco. L’ultima notizia che abbiamo selezionato riguarda la Fondazione Bioparco di Roma, che bandisce l’ideazione, la realizzazione e la gestione di un progetto espositivo da realizzarsi presso le proprie strutture, e nello specifico una mostra temporanea a tema con finalità didattiche e culturali, avente ad oggetto l’ambiente, la zoologia, la biodiversità, e comunque la natura in tutte le sue forme. L’importo stimato dell’appalto è pari a 125mila euro per un anno, con possibilità di rinnovo per ulteriori 12 mesi.