Search
Saturday 24 August 2019
  • :
  • :

Consigli per gli acquisti: quale macchina da caffè scegliere

L’Italia è uno dei paesi dove il caffè è la bevanda principe: è l’espresso italiano dall’aroma caratteristico e dal nero intenso che ci dà il buongiorno al mattino con la sua crema gustosa; è la bevanda che ci sostiene durante i periodi intensi di lavoro o di studio.
Il must è il caffè del bar, dal sapore inconfondibile, ma al giorno d’oggi è sempre più difficile avere tempo per recarsi ogni mattina al bar o avere la possibilità economica.
La soluzione per ovviare a questi inconvenienti è acquistare una macchina da caffè e in commercio ve ne sono di molti tipi, ognuna adatta per ogni esigenza e con le proprie caratteristiche.

Le macchine da caffè a cialde funziona inserendo nell’apposito braccetto caffè in polvere preconfezionato contenuto in una specie di sacchetto di carta filtrante.
Lo stesso sistema riguarda la macchina da caffè a capsule, solo che in questo caso il caffè è inserito in un contenitore rigido, di plastica o di alluminio.
Entrambe sono soluzioni assolutamente pratiche, veloci e richiedono meno manutenzione in quanto sono più pulite. In particolare le capsule consentono, essendo chiuse ermeticamente, di mantenere la polvere di caffè assolutamente fresca.
I contro però di questi due tipi di macchine è che il caffè tende ad essere più acquoso e meno corposo, ed inoltre le cialde e le capsule hanno un costo più alto e spesso si è vincolati ad acquistare cialde e capsule della stessa marca della macchina da caffè.

Le altre due soluzioni sono la macchina da caffè in polvere e quella per chicchi: in entrambi i casi il caffè raggiunge picchi altissimi di qualità, anche se necessitano di maggiore manutenzione.
Le prime funzionano inserendo nel braccetto il caffè in polvere, assai economico, proprio come al bar, ed inoltre i veri puristi del caffè possono regolare secondo i propri gusti la quantità di acqua e di caffè, per ottenere un caffè lungo oppure ristretto. Ma per ottenere ciò è importante mantenere la macchina sempre pulita, eliminare ogni residuo e pulire bene i filtri dopo ogni utilizzo.
La stessa manutenzione richiede la macchina da caffè per chicchi, automatica o semi-automatica, che ha la capacità di macinare i chicchi prima di erogare il caffè: il risultato è un caffè eccelso, dall’aroma unico e dal profumo penetrante, con la possibilità (come per la polvere) di scegliere miscele uniche, magari provenienti da paesi diversi, che nel caso delle cialde o capsule è quasi impossibile.
L’unico inconveniente è che nonostante i chicchi di caffè abbiano un costo davvero basso, la macchina in se ha un costo molto elevato, tanto che alcune delle più sofisticate possono sfiorare anche i 1000 euro.