Search
Thursday 24 September 2020
  • :
  • :

Macchine fotografiche digitali: guida all’acquisto


Come trovare la macchina fotografica digitale giusta per te

Il mondo delle macchine fotografiche digitali è molto popolato. Se da una parte questo è un bene perché una maggiore offerta significa una maggiore possibilità di scelta; dall’altra parte può essere un problema, soprattutto per chi non è esperto, destreggiarsi tra i vari modelli e le varie tipologie. In questa breve guida cercheremo di fare un po’ di chiarezza e darti gli strumenti per valutare tutte le opzioni.

Quale tipo di fotocamera digitale fa per me?

fotocamera nikonQuesta è probabilmente la prima domanda che ti sei posto quando hai deciso di comprare una macchina fotografica digitale. In realtà dovresti chiederti: “Cosa farò con la mia fotocamera?”. È indispensabile per non rischiare di ritrovarti con un dispositivo non adatto alle tue necessità. Ad esempio, se vuoi una apparecchio per fare foto ricordo con parenti e amici, una fotocamera compatta è l’ideale; mentre se vuoi dedicarti alla fotografia in modo professionale dovrai orientarti su una reflex. Ti consigliamo di considerare anche quanto tempo sei disposto a spendere per imparare ad usare la tua nuova fotocamera. Una reflex richiede impegno per scoprire tutte le funzioni e il loro utilizzo. Diciamolo chiaramente: avere una macchina fotografica digitale professionale e usare sempre le impostazioni automatiche non ha senso. In questo caso molto meglio orientarsi su una buona compatta. A questo punto, vediamo quali sono le tipologie di fotocamere digitali.

Diversi tipi, diversi usi

Innanzitutto ci sono le compatte, piccole, leggere e semplicissime da usare. Hanno poche funzioni e un solo obiettivo. Sono perfette per chi non ha grandi aspettative e vuole solamente qualcosa di pratico e maneggevole.

Il gradino successivo è occupato dalle bridge, fotocamere che sembrano delle piccole reflex e hanno molte funzioni manuali ma un obiettivo fisso. Possono avere un buono zoom, ma la qualità delle foto e le possibilità creative non sono paragonabili a quelle di un apparecchio professionale. Sono indicate per chi vuole sperimentare le funzioni manuali, ma non intende investire molto denaro nell’acquisto di vari obiettivi.

Le mirrorless sono delle fotocamere digitali molto leggere e maneggevoli, ma con tutte le funzioni di una macchina professionale e la possibilità di utilizzare diversi obiettivi. Il difetto più grave, è che, a parità di costo, il livello delle foto è inferiore a quello delle reflex.

Il top della categoria sono le reflex. Adatte ad un uso professionale o semi-professionale, hanno tutte le impostazioni che si possono desiderare, una gamma di obiettivi per ogni esigenza e consentono di ottenere fotografie di qualità decisamente superiore. Le possibili note negative in questo caso sono la complessità, richiede un certo impegno per usarla a dovere, e il peso (non portai certamente tenerla comodamente in tasca).

La cosa importante da tenere presente è che non esiste una tipologia migliore in assoluto. Tutto dipende dalle tue esigenze.

Elementi da considerare nella scelta della tua fotocamera

Una volta individuato il tipo di macchina fotografica digitale che fa per te sei a buon punto, ma il lavoro non è ancora finito. Ora devi scegliere il modello tra una miriade di opportunità. Vediamo le caratteristiche principali da considerare per fare dei buoni paragoni.

Innanzitutto i megapixel. Sono la prima cosa su cui puntano i produttori di fotocamere. Tuttavia, non sono così importanti. O meglio, lo sono, ma solo fino ad un certo punto. Per fare ottime foto con una compatta infatti 6 megapixel sono sufficienti, per una reflex si può arrivare a 10-12. Fotocamere con più megapixel non è detto che facciano foto migliori, soprattutto se il sensore non è all’altezza.

E questo è il secondo punto: il sensore. È un elemento essenziale perché permette di fare foto migliori in situazioni di scarsa luce. In questo caso, più alto è il valore meglio è. Per una compatta sarebbe bene non scendere sotto il 5×7 mm o l’1/1.8, per le reflex deve essere almeno 24×36 mm. Controllate anche i valori ISO che la fotocamera permette di selezionare, un parametro fondamentale per bilanciare al meglio la luminosità della foto.

Un altro elemento importante per le compatte e le bridge è lo zoom ottico (per le fotocamere con obiettivi intercambiabili ovviamente la situazione è diversa). Lo zoom digitale invece può essere ignorato. Per un uso comune, uno zoom ottico 3 o 4x è sufficiente. È inoltre importante assicurarsi che la fotocamera abbia un buon grandangolare. Il nostro consiglio è di non scendere sotto i 24 mm. Se la fotocamera non ha un mirino ottico, assicurati poi che il display sia sufficientemente visibile anche in piena luce, altrimenti rischierai di dover fotografare alla cieca!

Infine, considera le funzioni di cui una fotocamera digitale dispone. Alcune sono imprescindibili, come il flash (meglio se variabile), lo stabilizzatore e l’anti occhi rossi. Altre dipendono da quello che vuoi fare e dai tuoi gusti. Infatti non è che detto che più funzioni siano sempre meglio. Non vale la pena pagare di più per avere qualcosa che non userai mai.

Le fotocamere Nikon

Nikon è sicuramente uno dei nomi più importanti per la fotografia digitale. Il marchio giapponese infatti propone fotocamere ad altissime prestazioni sia tra le compatte e le bridge, con la gamma Coolpix, che per quanto riguarda le reflex. Nella tua ricerca della macchina fotografica digitale perfetta ti consigliamo di valutare con molta attenzione i loro modelli.